Seminario Formulas, Mercoledi 6 Aprile

March 29, 2016 in Uncategorized

Mercoledi 6 Aprile 2016, ore 14.30, aula Zorzi, Ex-Mattatoio,
Largo Giovanni Battista Marzi, 10

Il ruolo delle auto-oscillazioni nei sistemi complessi: Lo studio condotto attraverso
l’Analisi delle Componenti Indipendenti

Mariarosaria Falanga (Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica applicata, Uiversità di Salerno)

(more…)

La compagnia dei numeri primi!

March 24, 2016 in Uncategorized

I numeri primi hanno affascinato i matematici per millenni. Pur avendo una definizione semplice (un numero intero che non può essere esattamente diviso per qualsiasi altro numero diverso da 1), i numeri primi mostrano molti livelli di complessità. Ad esempio, non mostrano un modello distinguibile, e quindi appaiono casuali. E ‘questa unicità che viene utilizzata per crittografare le informazioni importanti scambiate su Internet: come  ogni volta che si effettua un acquisto online con carta di credito, i numeri primi entrano in azione per completare la transazione in modo sicuro.

what-are-the-prime-numbers-less-than-100_3ea8ce05c7c21b1a

I ricercatori che studiano i numeri primi presso la Stanford University hanno scoperto un fenomeno nuovo. Nel loro studio, pubblicato su arXiv, mostrano che i numeri primi consecutivi si sforzano di non essere simili quindi non possono avere una distribuzione così casuale come si pensava.
Oltre ai numeri primi  2 e 5, tutti gli altri numeri primi possono finire soltanto con una delle quattro cifre: 1, 3, 7 o 9. (Se un numero termina in 2, 4, 6, 8 o 0, sarà divisibile per 2. Se termina in 5, sarà divisibile per 5). Quindi, se fossero veramente casuali, un numero primo che termina in 1 dovrebbe essere seguito da un altro numero primo terminante in 1 con una probabilità del 25%.

Kannan Soundararajan e Robert Lemke Oliver, analizzando il primo miliardo di numeri primi, hanno scoperto che un numero primo che termina in 1 è seguito da un altro terminante in 1 circa il 18% delle volte.  Invece, il numero primo è stato seguito da un numero primo che termina in 3 o 7 circa il 30% delle volte e del 9 circa il 22%.
Il loro studio è ancora da controllare prima della pubblicazione.

Per conoscere meglio lo studio:

http://qz.com/639452/mathematicians-are-geeking-out-about-a-bizarre-discovery-in-prime-numbers/

http://www.nature.com/news/peculiar-pattern-found-in-random-prime-numbers-1.19550

Post by FG

I suoni in via di estinzione.

March 21, 2016 in Uncategorized

Cattura3
La tecnologia che fa passi da gigante ci sta dando la possibilità di migliorare la nostra vita in ogni singolo aspetto.
Questo avanzamento così veloce ci porta ad accumulare oggetti che ben presto diventano desueti, e l’utilizzo che ne facevamo, anche giornalmente, diventa un ricordo.
Tutti gli oggetti tecnologici degli scorsi anni stanno subendo un processo di pensionamento, e con loro si spengono anche i suoni che producevano.
Vi ricordate le suonerie dei vecchi cellulari? Il suono dei tasti delle macchine da scrivere? Il sottofondo del cult PacMan? Oppure il suono di un fax ricevuto?
Ora è possibile riascoltare tutti questi suoni grazie al Museo dei suoni in via di estinsione (http://savethesounds.info/).
Divertitevi a tornare indietro nel tempo!Cattura2
Post by FG

Buon Pi-Greco Day 2016!

March 14, 2016 in Uncategorized

Oggi è un giorno speciale…si festeggia il PiDay il giorno dedicato alla costante matematica π.

Il Pi Greco Day è una festa che nasce negli Stati Uniti: si festeggia il 14 marzo perché gli americani usano per le date il formato mese-giorno. Il 14 marzo diventa quindi 3/14, cioè le prime tre cifre del pi greco. (more…)

I segreti delle bolle di sapone

March 8, 2016 in Uncategorized

Little girl is blowing a soap bubblesMolte volte fenomeni a prima vista semplici, possono custodire una parte di mistero. La maniera in cui si formano le bolle di sapone non era mai stata oggetto di uno studio specifico, ma un’équipe di ricercatori dell’Università di Rennes si è impegnata nella questione (more…)